18
<<

Davide Cavuti il Premio Flaiano 2017

Per la regia del film ‘Un’avventura romantica’

PESCARA - Il talento abruzzese del compositore e regista abruzzese Davide Cavuti è stato premiato per la regia del suo film-documentario “Un’avventura romantica”. La cerimonia di consegna è avvenuta a Pescara durante la serata inaugurale del “Flaiano Film Festival”. Il “Pegaso d’oro” per l’edizione 2017 è stato assegnato, inoltre, a Marco Giallini, Anna Foglietta, Alberto Angela, Renato Carpentiere, Gianni Amelio, Geppi Gleijeses, Sabrina Impacciatore, Edoardo Siravo, Giò Di Tonno, Claudio Amendola, Giovanna Mezzogiorno, Beppe Severgnini, Giancarlo De Cataldo, Roberto Jannone Laureato in Ingegneria Elettrica presso l’Università dell’Aquila, direttore del “Centro Studi Nazionale Alessandro Cicognini”, Davide Cavuti è attivo come musicista e compositore di teatro e di cinema per registi quali Michele Placido, Pasquale Squitieri, Giorgio Albertazzi, Ugo Pagliai, Giorgio Pasotti, Paola Gassman. Ha debuttato nel grande schermo componendo per i film “Il Grande Sogno” (2009) con Riccardo Scamarcio e “Vallanzasca – gli angeli del male” (2010) con Kim Rossi Stuart, entrambi con la regia di Michele Placido. Nel 2012 firma la colonna sonora del film “Itaker” prodotto da Rai Cinema con Francesco Scianna e Michele Placido, ricevendo il “Premio Roma Videoclip 2013” per la migliore colonna sonora della stagione. Ha collaborato con i più grandi attori del cinema e del teatro italiano e vanta inoltre collaborazioni con i cantanti Katia Ricciarelli, Antonella Ruggiero, Grazia Di Michele, Paola Turci e con i Premi Oscar Luis Enriquez Bacalov e Nicola Piovani. Accanto a lui, l’attore Edoardo Siravo premiato come attore protagonista del film per la sua magistrale interpretazione di Alessandro Cicognini; il riconoscimento è andato, inoltre, all’attore abruzzese Lino Guanciale, co-protagonista del film (nel ruolo di un giornalista amico del M° Cicognini), che non è potuto essere presente alla premiazione perché trattenuto, per problemi tecnici, sul set di un film: il “Pegaso d’oro” assegnato a Lino Guanciale è stato ritirato dal padre (il Dott. Clelio Guanciale) a cui è seguita la telefonata dell’attore abruzzese: Lino Guanciale ha così commentato “sono molto onorato e felice di aver ricevuto il Premio Flaiano per questo progetto di riscoperta di un grande personaggio abruzzese e di aver fatto parte del lavoro cinematografico di Davide Cavuti, compositore con cui collaboro ormai da anni”. L’edizione 2017 dei premi Flaiano si è connotata per la presenza di grandi stars del cinema e della Tv italiana (gli attori Marco Giallini, Anna Foglietta, Edoardo Siravo (premiato il 28 giugno), Alberto Angela per il programma “Stanotte a Venezia”, Davide Demichelis per il programma culturale “Radici” , a Carlo Carlei per la regia de “I bastardi di Pizzofalcone”,): riconoscimenti, inoltre, a Renato Carpentiere (premio alla carriera), al regista Gianni Amelio e poi il per il “grande teatro” (agli attori Geppi Gleijeses, Sabrina Impacciatore e per la regia teatrale a Valter Malosti); a Matilde Gioli il premio come “Interprete rivelazione dell’anno” e Marco Segato per la regia dei “film opera prima”; hanno ricevuto l’ambito riconoscimento, inoltre, Beppe Severgnini, Giancarlo De Cataldo e Roberto Jannone (per la sceneggiatura de “Il Permesso – 48 ore fuori”). Un’edizione speciale che si è distinta anche per aver assegnato il “Pegaso d’oro” ad alcune eccellenze abruzzesi: il cantautore Giò di Tonno premiato per il musical “Notre Dame de Paris”, il compositore e regista Davide Cavuti premiato per la regia del film “Un’avventura romantica” su Alessandro Cicognini (il Pegaso d’oro gli è stato consegnato all’inaugurazione della prestigiosa rassegna) e l’attore Lino Guanciale (per il film “Un’Avventura Romantica” di Davide Cavuti – premio ritirato dal padre sempre nella serata inaugurale per un contrattempo avuto da Lino Guanciale trattenuto sul set di un film per il cinema che sta girando). Fondati dal Dott. Edoardo Tiboni nel 1973 (da due anni alla guida della kermesse c’è la figlia Carla Tiboni) i “Premi Flaiano” 2017 hanno accolto i vincitori delle sezioni letteratura, cinema, teatro, radio e televisione in una stracolma Piazza Salotto a Pescara: tutti gli ospiti hanno sfilato sul red carpet da Corso Umberto alla Piazza dove era adibito il palcoscenico con tre mega schermi e hanno ricevuto il prestigioso “Pegaso d’oro”. Assenti giustificati (per motivi di lavoro nei loro rispettivi set cinematografici) Claudio Amendola, premio per la regia de “Il Permesso – 48 ore fuori”, e Giovanna Mezzogiorno, premio speciale della Presidenza del Flaiano per il film “La Tenerezza”, vincitori della sezione cinema. Tra i premi per la “Sezione Letteratura”, il “Premio internazionale Flaiano” è andato all’avvocato e scrittrice Simonetta Agnello Hornby; il vincitore del “Concorso Premio Flaiano Opera prima 2017” è stato lo scrittore e giornalista Mariano Sabatini per “L’inganno dell’ippocastano” (Salani). “Premio Flaiano l’Abruzzo” al regista Pierluigi Di Lallo, con la consegna della targa avvenuta al “Lea & Flò Palace” sabato 8 luglio. Ad impreziosire la serata conclusiva di premiazione la voce di Giò Di Tonno che ha incantato il pubblico con il brano “Bella” e successivamente con “Se” da un tema di Ennio Morricone dal film “Nuovo Cinema Paradiso”film del 1988 di Giuseppe Tornatore. Presentato in anteprima al “73° Festival del Cinema di Venezia”, al “38° Festival del Cinema Latino-Americano a L’Avana” e alla “Casa del Cinema” di Roma, il film-documentario su Alessandro Cicognini ha riscosso notevoli apprezzamenti dovunque sia stato proiettato: un importante documento che ricostruisce la vita del compositore abruzzese attraverso parti filmiche girate in varie location abruzzesi (Francavilla al Mare, Pescara, Spoltore, Nocciano) e del Lazio (Roma, Subiaco); alla parte filmica si aggiungono le testimonianze di chi lo ha conosciuto e alcuni spezzoni di film che hanno fatto la storia della cinematografia italiana ed internazionale, diretti dai più grandi registi della sua epoca quali Vittorio De Sica, Alessandro Blasetti, Mario Camerini. Prodotto MuTeArt Film e dalla Fondazione Pescarabruzzo, il Film-documentario ha avuto il sostegno del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, Rai Teche, Mediaset, Cineteca Nazionale di Roma e del Centro Ricerche e Studi Nazionale Alessandro Cicognini. Nel cast figurano altri attori molto noti al grande pubblico quali Edoardo Siravo nel ruolo di Alessandro Cicognini, Michele Placido (interpreta Vittorio De Sica), Lino Guanciale (interpreta un amico giornalista), Pino Ammendola (interpreta i panni del noto produttore Peppino Amato), Debora Caprioglio (interpreta l’ultima compagna di Cicognini). Arricchiscono il progetto cinematografico le interviste con popolari conoscitori di Alessandro Cicognini come il regista Pasquale Squitieri, la cantante Antonella Ruggiero, il musicista jazz e compositore Lino Patruno, i compositori cinematografici Stelvio Cipriani (autore di “Anonimo veneziano”) e Umberto Scipione (autore di “Benvenuti al sud”) e i compianti Giorgio Albertazzi e Manuel De Sica (a cui il regista Cavuti ha dedicato il film).

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alune fotografie potrebbero essere prese dalla rete consideandole di dominio pubblico. I leggittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.
il fitness si basa sul principio di michele che clicca qui per scoprire il metodo fitness originale

la salute è una cosa molto importante sito web ecco perche deve essere preservata

il body building è solo per uomini che palestriamo dal momento che si alzano a quando dormono

facendo palestra non si aumenti di peso ma se sei grasso è possibile

A me piace moltissimo studiare il fitness infatti mi sono iscritto ad una scuola importante

se ce una cosa che per me è fondamentale sono attrezzi da fitness non posso farne a meno

Domenico è un grande allenatore di fitness clicca qui per guardare il suo profilo