10
<<

Arriva Diabolikkio, il Diabolik del peperoncino

Ugo Ardini: ''Un fantasy-fakelore a volumetti illustrati nel quale, grazie alla magia del peperoncino, può accadere veramente di tutto''

PESCARA - Se un pizzico di diavolicchio calabrese finisse tra le pagine di un famoso albo a fumetti e i due ingredienti si amalgamassero tra loro per effetto di una qualche bizzarra alchimia, probabilmente ne salterebbe fuori un eroe dalla verve… incendiaria. Ed è quanto è successo nel giugno scorso, tra Milano e Diamante passando dall’Abruzzo, quando lo storico editore di Diabolik (Astorina) ha deciso di approvare una parodia illustrata dal titolo "Diabolikkio". Ne parliamo con l’autore, Ugo Ardini. Come è nata l'idea di trasformare Diabolik in... Diabolikkio? "A causa di un’overdose da capsaicina! Scherzi a parte, quello di Diabolikkio è solo l’ultimo dei tanti personaggi che animano il variopinto universo di “Underphyre”, un fantasy-fakelore a volumetti illustrati nel quale, grazie alla magia del peperoncino, può accadere veramente di tutto. In questo episodio, il prodigio si manifesta per combinazione di due ingredienti magici: unendo il diavolicchio calabro alle pagine di Diabolik, infatti, il grande sciamano Re Peperoncino riesce a creare un individuo dotato di poteri straordinari e dall’aspetto simile a quello del celebre criminale in nero".
Senza svelare troppo del personaggio, puoi darcene qualche anticipazione?
"A differenza del suo originale, Diabolikkio indossa una tuta di colore rosso e, naturalmente, una maschera a forma di peperoncino; inoltre, anziché i classici pugnali, il mio personaggio preferisce lanciare contro i nemici dei peperoncini molto piccanti e appuntiti. Ora, dal momento che l'eccesso di peperoncino può causare bruciori nel didietro, vi lascio immaginare qual è il bersaglio preferito da Diabolikkio".
Meglio cambiare discorso... hai previsto anche una “Eva Kant” nell’episodio?
"Certamente: sarà interpretata da Scovilla, la protagonista femminile di Underphyre… e prenderà il nome di Eva Kantina." Quello di “Underphyre, la Magia del Peperoncino” sembra essere un universo piuttosto affollato
"Infatti è zeppo di simpatici personaggi. Ad esempio, Peppe Roncini Rossi è un ragazzotto un po’ tonto che non sa di avere un calderone da strega al posto dello stomaco; e poi c’è Underphyre, il Demone del Peperoncino e della Buona Fortuna, da cui l’intera storia prende il titolo. Inoltre, prima di Diabolikkio mi sono divertito a creare altri superpaladini ispirandomi a veri protagonisti del mondo capsico: “Re Peperoncino” è un personaggio reale interpretato dal noto attore Gianni Pellegrino; lo stesso vale per il campione Giancarlo “Jack Pepper” Gasparotto e il direttivo di Ipse Dixit (delegazione romana dell’Accademia Italiana del Peperoncino), solo per dirne alcuni".
Diabolik è una leggenda del fumetto; è stato difficile convincere Astorina, che ne detiene il copyright, a darti il via libera?
"Al contrario: hanno approvato la mia proposta in tempi molto rapidi, dimostrando grande autoironia e larghezza di vedute. Di questa disponibilità devo ringraziare il direttore Mario Gomboli insieme a tutto il suo staff. Credo che questo soggetto, oltre ad avere le carte in regola per diventare una storia spassosa, celi un potenziale molto elevato; soprattutto, consentirà di riproporre il mitico Diabolik in versione “peperoncinizzata” ad appannaggio di un pubblico di bambini e ragazzi, principale target di “Underphyre, la Magia del Peperoncino”.
“Diabolikkio” e “Underphyre” sono editi dall’Accademia Italiana del Peperoncino. Non ci resta che attenderne la pubblicazione.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alune fotografie potrebbero essere prese dalla rete consideandole di dominio pubblico. I leggittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.