17
<<

Torna la rassegna 'Sabato in concerto jazz'

Pescara con la sua Provincia, dal primo dicembre, ospita il meglio della musica italiana ed internazionale

PESCARA - Un incontro tra musica e territorio, dieci concerti, dieci affascinanti discorsi in note, affidati a grandi artisti italiani ed internazionali. Pescara, con i centri della sua Provincia, torna ad ospitare la nuova edizione della rassegna Sabato in concerto jazz, storico cartellone della Fondazione Pescarabruzzo, organizzato dall’associazione Archivi Sonori, con la direzione artistica di Maurizio Rolli.
L’inizio è fissato per sabato 1 dicembre, a Città Sant’Angelo, si proseguirà poi a San Valentino, Torre de’ Passeri e Loreto Aprutino.
Da gennaio fino a marzo, i live si terranno a Pescara, nella sede della Maison Des Arts, in corso Umberto. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.
Musica brasiliana, swing, rockabilly, avant- gard jazz, straordinari protagonisti della musica; solo per citarne alcuni, il pianista venezuelano Otmaro Ruiz, il batterista francese Nicolas Viccaro, la cantante tedesca Olivia Trummer, una “squadra” di grandi italiani come Flavio Boltro, Susanna Stivali, Gigi Cifarelli, Antonio Onorato, Fabio Mariani, Enrico Zanisi. Sabato in concerto jazz si conferma come la rassegna delle sorprese.
“E’ una rassegna per gente curiosa, che vuole scoprire cose nuove – dice il direttore artistico Maurizio Rolli – in questi 7 anni abbiamo cercato sempre di non ripeterci, dei generi non ci importa molto, inutile perdersi in catalogazioni, a noi interessa che la musica sia interessante, avventurosa, inaspettata. Ti siedi, ascolti, e non sai come andrà a finire. Non c’è nulla di scontato in questi dieci concerti. Si tratta di progetti incredibilmente stimolanti.”.
La stagione 2018-2019 ha delle novità anche per quel che riguarda le città interessate “Per la prima volta saranno coinvolte Città Sant’Angelo, con il suo splendido teatro e San Valentino – continua Maurizio Rolli - parliamo ormai di un appuntamento di tradizione che migliora di anno in anno grazie all’impegno di Nicola Mattoscio, ideatore dei sabato in concerto jazz, della Fondazione Pescarabruzzo e della sua Presidente Paola Damiani. Musica di altissimo livello, che abbraccia un intero territorio provinciale, tutti concerti gratuiti, una vero esempio di investimento in cultura”.
La rassegna si aprirà il 1 dicembre a Città Sant’ Angelo con il Gigi Cifarelli - Fabio Mariani – Antonio Onorato 5tet, ovvero tre grandi protagonisti delle sei corde in Italia, un concerto evento intenso ed emozionante.
La seconda tappa del viaggio musicale si terrà l’otto dicembre a San Valentino con il Nino Tangherlini - Marta Giulioni Duo. Un dialogo voce e pianoforte che condurrà l’ascoltatore in un’atmosfera intima e raffinata.
Il 15 dicembre, invece, spazio al Pierpaolo Pecoriello Rhema Jazz Quartet (Pierpaolo Pecoriello sax soprano, flauto; Giulio Gentile, rhodes and pads; Emanuele Di Teodoro contrabbasso; Alessandro Svampa batteria) che a Torre de’ Passeri presenterà il progetto “10 words 10 notes”, una visione che esprime in modo autentico passione per la musica e la spiritualità.
L’anno si chiuderà il 22 dicembre a Loreto Aprutino con i Koinaim. Miriana Faieta (voce), Christian Mascetta (chitarra elettrica), Pietro Pancella (basso elettrico), Michele Santoleri (batteria) con il loro lavoro View in pieces, presenteranno una serie di brani che sono sintesi di sperimentazione, fusion e neo soul.
La Maison des Arts, riaprirà le sue porte a Pescara il 19 gennaio, dando ospitalità al trio della pianista e cantante tedesca Olivia Trummer che con Nicola Angelucci alla batteria e Matteo Bortone al contrabbasso, descriverà in maniera del tutto originale lo stile di vita italiano, grazie a melodie eleganti caratterizzate da un’interazione vitale e gioiosa. Tutti i live del 2019 si terranno nel capoluogo adriatico.
Il 2 febbraio spazio alla formazione Billie Hard in Swing con Giacomo “Jack” Ristano (voce), Marzio “Blues” Palmieri (chitarra), Paolo “Paul Meraviglia” Mele (batteria), Andrea “Di Barius” Di Bari (ukulele, basso). Un quartetto dal sound esplosivo, un repertorio fatto di classici swing all’italiana.
Dallo swing italiano alla bossa nova brasiliana. Il 16 febbraio ci sarà il gruppo “Caro Chico”, Susanna Stivali (voce), Alessandro Gwis (pianoforte), Marco Siniscalco (basso), Marco Rovinelli (batteria). Verrà presentato l’ultimo progetto discografico di Susanna Stivali, una delle più interessanti voci del panorama jazz italiano ed internazionale che racconterà la sua grande passione per la poetica di Chico Buarque De Hollanda.
Rimanendo in tema di internazionalità il 2 marzo, sul palco salirà la Maurizio Rolli Special Edition, ovvero Flavio Boltro (tromba), Otmaro Ruiz (pianoforte), Nicolas Viccaro (batteria), Maurizio Rolli (basso). Un gruppo fatto di grandi star che proporranno una singolare fusion caratterizzata da influenze folkloriche di origine latina (dalla tarantella, passando per flamenco e samba, fino ad arrivare al montuno) ed europea ma eseguita con la tipica energia del rock’ n’ roll.
Il 16 marzo, saranno le composizioni del Michelangelo Brandimarte trio”So(n)gs” a catturare le attenzioni del pubblico, la formazione è composta da Claudio Filippini (pianoforte), Marcello Di Leonardo (batteria), Michelangelo Brandimarte (basso). Il live si caratterizza per imprevedibilità, ricerca melodica e interplay, brani che trovano ispirazione nell’essere genitori e nella vita quotidiana.
La rassegna si concluderà il 30 marzo con il Luca Pirozzi Thematico “Cut” composto da Enrico Zanisi (pianoforte), Alessandro Paternasi (batteria), Luca Pirozzi (basso), Nico Gori (sax). L’album Thematico “Cut” è la raccolta di una serie di idee sonore nate in 25 anni di vita dedicati alla musica. Luca Pirozzi è un musicista che trasforma la sua attitudine viscerale in concreti processi di ricerca ed analisi.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alune fotografie potrebbero essere prese dalla rete consideandole di dominio pubblico. I leggittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.