2
<<

Carlo Masci: ‘’Sarò il sindaco che sosterrà tutte le battaglie per Pescara’’

Si alza il sipario sulla campagna elettorale del candidato sindaco di centrodestra

PESCARA - Ha aperto i battenti stamani con una conferenza stampa di inaugurazione la sede elettorale del candidato sindaco di Pescara per la coalizione di centrodestra Carlo Masci. L’incontro, volto a illustrare i contenuti della campagna elettorale, è stato presieduto dai vertici dei movimenti che compongono la coalizione: Nazario Pagano, coordinatore regionale di Forza Italia; Giuseppe Bellachioma, coordinatore regionale della Lega; Stefano Cardelli, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Enrico Di Giuseppantonio, esponente Udc; Paolo Tarantelli, esponente della lista Pescara Futura e Piacentino D’Ostilio, fondatore della lista Amare Pescara. A cospargere l’atmosfera di emozione, è stato il ricordo del compianto e indimenticato ex sindaco di Pescara Carlo Pace, tracciato da Carlo Masci: “Ho avuto la notizia della mia candidatura nel secondo anniversario della morte dell’amico Carlo Pace – ha esordito il candidato sindaco – e in questo percepisco chiaramente un filo conduttore per riprendere la rotta. Pescara è nata correndo e non si può fermare. Passeggiando per le strade della nostra città, assisto inesorabilmente a un disagio sociale e a un degrado urbano e periferico che, da pescarese, mi stringe il cuore. Ricordo quando anni fa si circolava tranquilli anche a notte fonda; oggi constatiamo tutti che i pericoli per la nostra incolumità ci minacciano anche in orari diurni. In merito alla sfida della Grande Pescara, voglio dare la spinta definitiva perché la nostra città raddoppi. Desidero ricordare il primo progetto europeo “Urban”, 24 miliardi per le periferie, che per l’entusiasmo di Carlo Pace nel ’94 ha riqualificato le zone degradate; insieme abbiamo dato vita agli eventi sul litorale, con un soddisfacente riscontro per il settore balneare. Ora ci sono le sfide del futuro – prosegue Masci – l’accumulo di rifiuti che si staglia dinanzi all’ingresso del porto turistico, frutto del dragaggio del fiume, è un pessimo biglietto da visita per una città a vocazione turistica come la nostra”. Tra gli altri punti toccati dal candidato di centrodestra: “Voglio essere il garante dei cittadini nei confronti della pubblica amministrazione: è inaccettabile che ci si debba sottoporre a un “tour de force” per richiedere i documenti; deve esistere un operatore virtuale che grazie all’intelligenza artificiale dia garanzia al benessere dei cittadini. Io la guardo la città, con le piante morte, scheletri in centro: bisogna ricreare la riviera per valorizzare una paesaggistica da competizione. Dobbiamo avere la visione del futuro”. Prima di chiudere il suo intervento, Carlo Masci rivolge un ringraziamento ai partiti della coalizione (Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Pescara Futura, Udc, Pescara Prima, Amare Pescara) e ai consiglieri comunali di opposizione uscenti che si sono battuti in questi anni con grande merito.
E’ intervenuto a seguire il coordinatore regionale di Forza Italia Nazario Pagano: “Una coalizione unita che ha già saputo stravincere alle elezioni regionali e che, dunque, dimostra l’afflato che domina in questo momento nella nostra regione e a cui bisogna dar seguito per dare un buon governo anche alla città di Pescara, con progetti nuovi, una visione innovativa e una nuova primavera con Carlo Masci”.
“Il centrodestra è unito e applica una politica di buon senso e coerenza a sostegno di Carlo Masci – ha sottolineato Giuseppe Bellachioma, coordinatore regionale della Lega - Al di là delle legittime aspirazioni di ogni partito, dal momento in cui i vertici nazionali hanno designato un candidato di Forza Italia a sindaco di Pescara, da parte mia non può che esserci massimo rispetto e sostegno per una grande campagna elettorale a Pescara”.
“Da sempre ammiro Carlo Masci – ha detto Stefano Cardelli, coordinatore provinciale per Pescara di Fratelli d’Italia - per le progettualità e le gesta che hanno conferito in passato una nuova veste grafica alla nostra città e che hanno lasciato un segno positivo e tangibile nelle strade. Concludo dicendo che in merito alla vocazione turistica e alla bandiera blu, Carlo è l’unico che in cinque anni sarà in grado di conseguire questo straordinario risultato per Pescara”.
“Sono onorato di appoggiare Carlo Masci – sostiene Enrico Di Giuseppantonio, esponente Udc - il quale ha da sempre coltivato l’idea di essere sindaco della sua città. La sua lunga esperienza amministrativa è determinante per raggiungere questo risultato, per creare di nuovo una grande Pescara che deve rilanciare la sua vocazione turistica, con un programma economico di investimenti e una linea per la sicurezza che domini sulla città; questi sono i motivi che hanno aggregato la coalizione”.
“Pescara Futura ha una sua storicità, è la prima lista civica in Italia e ha sposato sempre progetti innovativi e riqualificativi – ha detto Paolo Tarantelli, in rappresentanza della lista Pescara Futura – Sono orgoglioso che la coalizione abbia scelto Carlo dopo 16 anni alla guida del Comune, perché Pescara possa così diventare una delle prime venti città italiane. Ci aspettano grandi sfide, come la grande Pescara, ma Carlo è l’uomo giusto per raggiungere e consolidare questi obiettivi”. Ha chiuso l’incontro Piacentino D’Ostilio, fondatore della neonata lista “Amare Pescara”: “Mi rende orgoglioso sostenere Carlo Masci con cui abbiamo fondato nel 2004 Pescara Futura. Con un po’ di fatica abbiamo messo su questa lista, faremo di tutto per portare voti all’amico Carlo, in quanto Pescara ora più che mai ha bisogno di veri amministratori con progetti positivi”.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alune fotografie potrebbero essere prese dalla rete consideandole di dominio pubblico. I leggittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.
il fitness si basa sul principio di michele che clicca qui per scoprire il metodo fitness originale

la salute è una cosa molto importante sito web ecco perche deve essere preservata

il body building è solo per uomini che palestriamo dal momento che si alzano a quando dormono

facendo palestra non si aumenti di peso ma se sei grasso è possibile

A me piace moltissimo studiare il fitness infatti mi sono iscritto ad una scuola importante

se ce una cosa che per me è fondamentale sono attrezzi da fitness non posso farne a meno

Domenico è un grande allenatore di fitness clicca qui per guardare il suo profilo