11
<<

'All’ombra delle fanciulle in fiore': la nuova mostra di Franco Summa a Casa d’Annunzio

Nuove e vecchie opere del celebre maestro pescarese in esposizione dal 28 giugno all’8 settembre

PESCARA - “Ecco doveva capitare ed è capitato: Franco Summa ha occupato Casa d’Annunzio”, ha scritto Renato Minore in occasione della personale di Franco Summa All’ombra delle fanciulle in fiore, inaugurata il 28 giugno a Pescara presso il Museo Casa Natale di Gabriele d’Annunzio e curata da Lucia Arbace, direttore del Polo Museale dell'Abruzzo che insieme alla FONDAZIONE SUMMA ha organizzato la mostra.
Il maestro dell’arte ambientale con i suoi caratteristici colori occupa in modo gioioso non solo gli spazi urbani ma anche gli antichi spazi del piano terra di Via Manthoné 116 legandosi al grande poeta vate che qui nacque e il cui universo è abitato da innumerevoli donne a partire da sua madre donna Luisa.
La prima stanza vede nell’opera Martyr, i colorati fogli lanciati nel volo su Pescara del 1981 (in ricordo del celebre volo su Vienna del poeta del 1918), segni cromatici astratti in cui riecheggiano per tutti i convenuti le parole di Gabriele D’Annunzio: «Ho diviso in mille e mille parti il mio cuore per donarlo in un attimo supremo d’amore alla mia città».
Nella seconda stanza in due pannelli, una piccola silenziosa processione, una sequenza gioiosa di giovani “inquietanti e magiche, icone severe in eleganti cappe multicolori… - come le ha definite la curatrice - moderne figlie dell’Appennino”, e che nelle parole di Renato Minore, lette durante la serata dall'attrice Franca Minnucci, “stendono una sottile rete di risonanze ed echi, timbrano un’effusione di sentimenti, emozioni, evocazioni”.
D’annunzio sembra rivivere anche nell’opera Seduzione (2004) con il gioco di parole “Seduta - Sedere - Sexus ducere – Sedurre” e “Summa ars Amandi”.
La serata di inaugurazione è stato un grande evento che ha visto la straordinaria partecipazione di numerosi artisti (Sandro Visca, Albano Paolinelli, Pep Marchegiani, Albino Moro, Francesco Frisco Ciancabilla, Stefano Ricciuti, Natalia D'Avena, Davide Cocozza, Michelangelo Prencipe, Michele Montanaro, Luciano Onza, Francesca De Marinis), professionisti nel campo dell'Arte, giornalisti, politici: Massimo Palladini, Walter Cilli, Giovanni Tavano, Roberto Sala, Luca Di Francescantonio, Lucia Zappacosta, Ottorino La Rocca, Lucio Zazzara, Ivan D'Alberto, Giovanni Di Iacovo, Sibilla Panerai, Claudio Di Carlo, Mariano Moroni, Franco d’Amico, Mario Michetti, Alberto Melarangelo, Sandro Melarangelo, Roberto Di Vincenzo, Nino Germano, Claudio Carella, Pasqualino Fanesi, Anna Dall'Agata, Nicola Mattoscio, Nunzia Taraschi con due galleristi e Rosato, Nicola Costanzo Rossano, Luciano Onza, Albano Paolinelli, Sibilla Panerai, Claudio Di Carlo), così come le giovani modelle (Valentina, Alice, Annalisa, Maura, Francesca, Letizia, Valeria, Paola, Vera, Alla, Greta, Ada) per l’opera che ha dato il nome alla mostra.
Ancora una volta Casa d’Annunzio è per Pescara non solo uno spazio di ricordi fermi nel tempo ma si rivela uno spazio dinamico aperto alla sperimentazione e all’arte contemporanea come quella di Franco Summa che nelle parole di Lucia Arbace “è architettura lirica, intrisa di ideali, in bilico tra sogno e realtà” proprio come l’ideale di vita del Poeta sin dalla sua giovinezza.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alune fotografie potrebbero essere prese dalla rete consideandole di dominio pubblico. I leggittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.
il fitness si basa sul principio di michele che clicca qui per scoprire il metodo fitness originale

la salute è una cosa molto importante sito web ecco perche deve essere preservata

il body building è solo per uomini che palestriamo dal momento che si alzano a quando dormono

facendo palestra non si aumenti di peso ma se sei grasso è possibile

A me piace moltissimo studiare il fitness infatti mi sono iscritto ad una scuola importante

se ce una cosa che per me è fondamentale sono attrezzi da fitness non posso farne a meno

Domenico è un grande allenatore di fitness clicca qui per guardare il suo profilo