<<

SEI NAZIONI: L'ITALIA DI SMITH OSA CON IL DOPPIO PLAYMAKER NEL DEBUTTO CON I CAMPIONI GALLESI

Fari puntati anche per l'Italia Femminile che domenica 2 febbraio, affronterà il Galles nel primo turno del Sei Nazioni 2020, Stadio Arms Park, alle ore 13.00 (14.00 italiane), in diretta su Eurosport 1

CARDIFF (Galles) – Ecco l'annuncio dei XV dal quartier generale, presso l'Hotel Hilton di Cardiff, da parte del CT Azzurro Franco Smith. Il Commissario Tecnico, al termine dell’allenamento di rifinitura della mattinata, ha incontrato i giornalisti spiegando le proprie decisioni relativamente al team che scenderà in campo domani, sabato 1 febbraio, al Principality Stadium contro il Galles alle ore 14.15 (15.15 italiane), match trasmesso in diretta su Dmax, canale 52 del digitale terrestre.
Sono solo otto, in totale, i titolari riconfermati della “vecchia” Italia di O'Shea, diverse le sorprese e le novità tra i convocati.
Come estremo c'è il “maghetto” Matteo Minozzi che riappare nel Sei Nazioni dopo lo stop del 2019, nel quale venne incoronato come miglior giocatore. All'ala, dopo oltre due anni di assenza, ritorna Leonardo Sarto con un bagaglio in più: l'esperienza maturata a Glasgow e a Leicester.
Suonano al centro, il duo Luca Morisi e Carlo Canna. Il beneventano, nato con la palla ovale in mano di papà Gerardo, se la dovrà vedere con il gallese George North, sarà schierato come seconda apertura in aggiunta a Tommaso Allan, in mediana con l'esperto con Callum Braley, già in Coppa del Mondo in Giappone.
Nella terza linea brillerà la qualità, nonostante l'assenza di Sergio Parisse, con il triunvirato composto da Steyn, Negri, Polledri.
Il collaudato Alessandro Zanni farà parte della seconda linea con la sola eccezione dell'esordiente Nicolò Cannone, ventunenne proveniente dalla Top12. La prima linea porta il marchio delle Zebre con Giosuè Zilocchi, Luca Bigi, al debutto con la fascia da capitano, e Andrea Lovotti.
Scenderà in campo nella ripresa il Gladiatore abruzzese Marco Riccioni per contenere l'avanzata dei “Dragoni” e dare sostegno ai propri compagni.
“Ci sono giocatori infortunati in quel ruolo, come Campagnaro – ha spiegato il tecnico motivando la scelta di schierare al centro Carlo Canna – ma questa è una opportunità per valutare meglio i giocatori a mia disposizione. Carlo sta giocando una buona stagione con le Zebre e merita una opportunità. Avremo un doppio playmaker in campo, decisione in linea con il nostro piano di gioco”.
Non sarà una scampagnata, il tecnico Azzurro lo sa: “In attacco il Galles cercherà di muovere molto la palla. In difesa sarà come sempre una squadra dura. Sarà una incognita perché entrambe le squadre hanno cambiato allenatore e inserito nuovi giocatori”.
Fa sentire il suo ruggito il capitano Luca Bigi che dichiara: “Affronteremo una squadra solida sia in attacco che in difesa. Fisicità e cinismo sono due delle loro doti peculiari. Punti deboli del Galles? E’ importante che ci focalizziamo su noi stessi seguendo il nostro piano di gioco”.
Fari puntati anche per l'Italia Femminile che domenica 2 febbraio affronterà il Galles, un match valevole per primo turno del Torneo Femminile del Sei Nazioni 2020. Le due formazioni scenderanno in campo nello storico impianto gallese, l’Arms Park, alle ore13.00 (l4.00 italiane), in diretta su Eurosport 1, canale 210 di Sky ed in streaming su Eurosport Player, telecronaca di Andrea Gardina.
Il secondo posto portato a segno dalle Azzurre lo scorso anno ha creato nuovo entusiasmo tra gli amanti del palla ovale, lo sa bene il Ct aquilano Di Giandomenico: “Siamo consapevoli che i risultati conseguiti lo scorso anno nel Torneo hanno alzato le aspettative ponendo nei nostri confronti un’attenzione in più da parte delle nostre avversarie”.
“Questo però non influirà sui nostri obiettivi; rimarremo concentrati sulla prestazione cercando di innalzare la qualità del gioco. È vero che in terra gallese ci siamo tolti delle soddisfazioni ma sappiamo che sarà una sfida impegnativa come lo fu lo scorso anno”. “Il Galles – conclude il CT - è una squadra solida soprattutto fra gli avanti con sprazzi di qualità anche fra i tre quarti: primo obiettivo trovare immediatamente il ritmo adeguato per affrontare tutto il torneo”.


Guinness Sei Nazioni 2020, I giornata – diretta Dmax canale 52

Galles: Halfpenny; McNicholl, North, Parkes, Adams; Biggar, Williams; Faletau, Tipuric, Wainwright; Jones A.W. (cap), Ball; Lewis, Owens, Jones W.
a disposizione: Elias, Evans R., Brown, Hill, Moriarty, Webb, Evans J., Tompkins
all.:Pivac

Italia: Minozzi; Sarto L., Morisi, Canna, Bellini; Allan, Braley; Steyn, Negri, Polledri; Cannone N., Zanni; Zilocchi, Bigi (cap), Lovotti
a disposizione: Zani, Fischetti, Riccioni, Lazzaroni, Budd, Licata, Palazzani, Hayward
all. Smith
arb. Pearce (Inghilterra)


Massimo Bomba

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.