6
<<

Malattie rare, presentazione in Abruzzo del rapporto sulla cura Amiloidosi Hattr

Giovedì 5 luglio alle ore 11, presso la sala Filomena delli Castelli in Regione Abruzzo di Pescara

PESCARA - Giovedì 5 luglio alle ore 11, presso la sala Filomena delli Castelli di Pescara (sede Regione Abruzzo, viale Bovio 445), l’Assessore alle politiche sanitarie Silvio Paolucci e il dott. Antonio Di Muzio (neurologo dell’ospedale S.S. Annunziata di Chieti), presenteranno i risultati di un rapporto sulla cura e la presa in carico del paziente affetto da amiloidosi hATTR che vede la regione Abruzzo capofila in Italia nella sperimentazione di questo modello pilota. Da settembre il progetto ideato in collaborazione con l’azienda Alnylam, leader nella ricerca per le malattie rare, coinvolgerà anche altre 4 regioni italiane.
Al centro del rapporto realizzato da KPMG il tema della presa in carico del paziente e della cura di questa patologia attraverso la centralità del territorio per proporre miglior approccio diagnostico e terapeutico. Grazie alla sinergia tra aziende come la Alnylam che investono in ricerca e le regioni che hanno partecipato al progetto, si inaugura un nuovo metodo per il trattamento di questo tipo di patologie che coniuga il miglioramento della qualità della vita per il paziente e la razionalizzazione dei costi per il sistema sanitario. La ricerca ha coinvolto i territori, le associazioni di pazienti affetti da questa malattia (in Abruzzo sono 5mila i pazienti affetti da malattie rare), l’Ospedale S.S.Annunziata di Chieti, il dipartimento salute e welfare della Regione Abruzzo, i rappresentanti del Centro di Coordinamento per le malattie rare della Regione e dell’Ospedale S. Spirito di Pescara.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alune fotografie potrebbero essere prese dalla rete consideandole di dominio pubblico. I leggittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.