6
<<

Nuove ambulanze per il 118 della provincia di Chieti

Sono tre ed altre cinque in arrivo a settembre e potenziano le attività del 118 nel territorio chietino

CHIETI - Tre nuove ambulanze pronte a essere utilizzate, altre cinque sono in arrivo a settembre: la Asl Lanciano Vasto Chieti e la Regione Abruzzo potenziano le attività del 118 nel territorio della provincia di Chieti acquistando mezzi più moderni per migliorare l’efficienza delle prestazioni sanitarie di emergenza e urgenza garantite ai cittadini. A darne notizia e Giulietta Capocasa, direttore generale facente funzioni della Asl, la quale mette in evidenza anche l’importanza della dotazione a bordo di tablet digitali collegati direttamente con il sistema gestionale della rete, così da avere a disposizione il codice di gravità, i riferimenti e soprattutto il luogo di intervento, con annessa cartografia, con risparmio di tempo assolutamente prezioso.
«I vecchi mezzi hanno fatto il loro tempo - sottolinea Antonio Caporrella, direttore del Dipartimento emergenza e accettazione - con le nuove ambulanze i soccorsi in emergenza guadagneranno in efficienza e tempestività, a tutto vantaggio dell’ampio territorio servito».
Interessate dall’aggiornamento saranno da subito le postazioni del 118 di Ortona e Chieti e, a seguire, Vasto, Gissi e Guardiagrele. «Quest’ultima - ricorda il responsabile del 118 di Chieti, Dante Ranalletta - dal prossimo anno riprenderà l'attività di emergenza-urgenza sul territorio».
Altra particolarità delle nuove ambulanze, messa in luce da Michele Cozza, infermiere che ha seguito la fase di allestimento, è una particolare strumentazione, altamente tecnologica, che permette la sanificazione continua e duratura attraverso particolari luci che, a contatto con le pareti del vano sanitario, eliminano virus e batteri, garantendo una maggiore igiene e sicurezza per i pazienti.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alune fotografie potrebbero essere prese dalla rete consideandole di dominio pubblico. I leggittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.