3
<<

ANDREA MARIA ARTIMEDI SFIORA IL TITOLO IN DOPPIO AL 'LAGO DI GARDA JUNIOR OPEN' ITF

L'allieva di Giorgio Galimberti e Carlotta Moccia cedono di misura in finale a Fornasieri-Mencaglia. Andrea Picchione si ferma nei quarti nell'Open di Chieti stoppato dal 2.1 Matteo Fago

PESCARA - E’ un inizio d’autunno davvero ricco di impegni, su più fronti, e di soddisfazioni per gli allievi della San Marino Tennis Academy.
Nel ‘Lago di Garda Junior Open’, nuovo torneo internazionale Itf Junior Tour (Grade 5, terra) andato in scena sui campi di Tremosine, Andrea Maria Artimedi è arrivata davvero a un soffio dal titolo nel doppio femminile. La coppia composta dalla 16enne allieva di Giorgio Galimberti e Carlotta Moccia, settima testa di serie, ha infatti superato 6-2 6-2 al primo turno Francesca Petracchi e la croata Katarina Zuzul, nei quarti per 6-1 6-4 le svizzere Emma Penne e Andjela Petrovic, quindi in semifinale ha sconfitto per 7-6(5) 6-4 le slovene Ela Nala Milic e Tara Katarina Milic, quinte favorite del tabellone, cedendo di misura in finale, con il punteggio di 2-6 7-6(7) 10/3 all’altro binomio tricolore formato da Chiara Fornasieri e Carlotta Mencaglia, numero 8 del seeding.
In contemporanea Andrea Picchione, fresco vincitore del torneo Open di Cervia, ha visto interrompersi nei quarti il suo cammino nel trofeo “Lazzaroni”, torneo Open del Ct Chieti dotato di 10.000 euro di montepremi. Il 21enne giocatore aquilano (classifica 2.4), allievo sul Titano di Giorgio Galimberti, dopo aver esordito regolando 6-3 6-4 il 2.5 Yasser Taha e poi aver messo a segno un bel “positivo” imponendosi in rimonta, per 2-6 6-0 7-5, sul 2.2 Mattia Frinzi, numero 5 del seeding, ha ceduto con un periodico 6-4 al 2.1 Matteo Fago, quarta testa di serie.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alune fotografie potrebbero essere prese dalla rete consideandole di dominio pubblico. I leggittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.