<<

SEI NAZIONI: CORONAVIRUS, RINVIATO IL MATCH ITALIA-INGHILTERRA ALL'OLIMPICO

Posticipati tutti i tre incontri previsti nel weekend del 13-15 marzo, con l’intenzione di riprogrammarli in data successiva

ROMA - Dopo il rinvio del match con l'Irlanda, il Sei Nazioni fa slittare anche la partita prevista all'Olimpico con l'Inghilterra del 14 marzo.
La Federazione Italiana Rugby annuncia che: "Il Sei Nazioni ha preso nota del decreto del Governo Italiano del 4 marzo relativo agli eventi sportivi nel Paese. È stata assunta la decisione di posticipare tutti i tre incontri tra Italia e Inghilterra (Maschile, Femminile, U20) previsti nel weekend del 13-15 marzo, con l’intenzione di riprogrammarli in data successiva. Sulla base delle informazioni attualmente disponibili, tutti gli altri incontri di Sei Nazioni continuano a rimanere calendarizzati come previsto. Come precedentemente dichiarato, Sei Nazioni intende garantire la disputa di tutti i quindici incontri dei tre Tornei quando il tempo lo permetterà. La Federazione Italiana Rugby comunicherà appena possibile informazioni relative alla biglietteria di Italia-Inghilterra maschile, gara originariamente prevista sabato 14 marzo allo Stadio Olimpico di Roma".
Ad onor del vero, l'organizzazione del Sei Nazioni era pronta a rilasciare l'autorizzazione allo svolgimento dell’incontro ma a porte chiuse; invece, la Fir che aveva già venduto circa 50.000 biglietti ed ha optato per un rinvio. Sarà difficile calendarizzare i match saltati a causa del Coronavirus perchè sia l'Irlanda sia l'Inghilterra sono già impegnate in diversi test match fissati da tempo e un recupero dei due match con l'Italia nel Torneo del Sei Nazioni non è una passeggiata, visti anche gli impegni internazionali. All'Olimpico, per il match Italia-Inghilterra erano previsti circa 70mila appassionati della palla ovale, solo 25mila inglesi, l'incasso record si aggira a quasi 2,3 milioni di euro.
Il Sei Nazioni seguirà gli sviluppi insieme alle proprie Federazioni membre, i rispettivi governi e le autorità sanitarie, sostenendo le misure necessarie preventive nell’interesse della salute pubblica in relazione al Coronavirus, nel rispetto delle istruzioni fornite dalle autorità governative e dalle organizzazioni sanitarie.
Massimo Bomba

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.