<<

L’AGNOSTICISMO E IL CORONAVIRUS

Giandomenico Palka: ‘’Le regole devono essere rispettate da tutti’’

PESCARA - Le pandemie non c’è dubbio che richiedono misure governative particolari per arginarne la diffusione. Le restrizioni però devono essere fatte da persone competenti, intelligenti e coraggiose in maniera da salvaguardare la salute dei cittadini e nello stesso tempo limitarne le sofferenze. Io non voglio polemizzare ma se fosse vero che l’OMS, nello scorso mese di Dicembre, avrebbe avvertito gli Stati su una possibile pandemia, allora è chiaro che le responsabilità del nostro Governo sarebbero indiscutibili. Purtroppo in Italia in questo momento abbiamo una classe politica scadente e molto probabilmente incapace di far fronte a questo momento così delicato. L’opposizione non fa altro che criticare e chiedere le elezioni, il PD sembra spento, Renzi sa fare solo il “narciso”, i Grillini non si sa cosa vogliono, Conte quando appare, parla sempre al singolare e, quando lo fa al plurale, è solo per dire che è una decisione della Commissione tecnica”.
L’ultima comparsa al TG1, domenica 26/04/20, ha parlato per quasi 40 minuti in maniera confusa, spesso ha fatto errori e soprattutto non ha lanciato un messaggio politico. Le Commissioni tecniche ci sono ma alla fine è il politico che traccia le linee guida e prende le decisioni più opportune per il popolo. Confesso di non aver mai avuto una grande simpatia per Conti perché è venuto dal nulla, non è stato votato da nessuno eppure si presenta come un “deus ex machina”.
La mia generazione ha criticato in modo anche molto duro i politici del Pentapartito e della Democrazia Cristiana, che ne era il partito guida. Credetemi non c’è paragone con questi politici. Il Governo attuale è fatto da una coalizione che ha più punti che li divide rispetto a quelli che li unisce. La cosa che in questo momento mi da più fastidio è la loro ignoranza e ipocrisia. Io sono “ a follower of Jesus Christ”, preferisco usare più questo termine che quello di “Cattolico” perché mi fa sentire più vivo e più forte nel testimoniare Gesù Cristo, morto e risorto per riscattarci dai nostri peccati. Il culto di Gesù crocifisso non può e non deve esserci negato. Questo spero che le nostre Gerarchie Ecclesiastiche lo capiscano.
Le regole devono essere rispettate da tutti. Il 25 aprile si sono fatti cortei e aggregazioni al canto di “Bella Ciao” ma le forze dell’ordine non sono intervenute. In alcune nostre Chiese, i sacerdoti e i pochi fedeli presenti, adeguatamente distanziati, sono stati censurati, multati e le funzioni religiose interrotte. Io sono con il Papa di non esasperare gli animi e di seguire le regole. Quello che mi rattrista è che siamo nell’agnosticismo più bieco. Non sono gli atei quelli che hanno determinato questa sperequazione perché gli atei mai avrebbero fatto chiudere le Chiese.
Sono gli agnostici e i massoni cioè persone indifferenti ai culti religiosi perché ritenuti inutili e senza profit. Il profit non è solo materiale, c’è un profit spirituale che tanta gente avverte e che pertanto non può essere negato. Ci si affanna a impedire, sanzionare, costringere a casa cittadini corretti e fortemente consapevoli della severità e cattiveria di questo virus, ma non una parola di riflessione sul perché di tutto questo, su cosa accadrà in futuro, quale nuova società sorgerà da questa invasione invisibile. Siamo proprio sicuri di non aver bisogno di un Dio che ci aiuti?
Giandomenico Palka

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.