<<

PARTE ENTUSI-ASTA DI ITALIA NOSTRA PESCARA

L’asta di beneficenza on-line per l’emergenza Coronavirus

PESCARA - Siamo ristretti nelle nostre dimore, ma Italia Nostra vuole mantenere aperta la comunicazione con la comunità ed impegnarla non solo col programma culturale che sta sviluppando sul web, ma anche con una iniziativa concreta di solidarietà verso gli operatori sanitari in prima fila nel contrastare il morbo del coronavirus.
Per questo l’associazione ha lanciato un appello ad un gruppo di artisti, soci o amici di Italia Nostra, chiedendogli in dono delle opere, sicuri della loro sensibilità in questo momento difficile; organizzando un’asta via Internet, Entisi-Asta per rimarcare la fiducia con cui tutti dobbiamo guardare al dopo pandemia.
Le opere saranno esposte in un catalogo digitale e saranno raccolte le offerte on-line tramite le piattaforme per assegnarle al miglior offerente. Chi se le sarà aggiudicate avrà fatto un ottimo affare per il valore dei pezzi in catalogo, tutti di ottimi artisti; ed anche per il plusvalore di bontà di cui sono carichi. Gli artisti sono: Gabriella Albertini, Nicola Costanzo, Francesco Di Lauro, Antonio Matarazzo, Albano Paolinelli, Ippolita Ranù, Mimmo Sarchiapone.
Le somme raccolte saranno utilizzate per acquisto e donazione di materiale di consumo per la protezione degli operatori dei reparti impegnati nell’emergenza Covid-19 dell’Ospedale Civile di Pescara. Fiduciosi in una partecipazione numerosa, ci saranno informazioni quotidiane, mediante il sito web www.italianostra.pescara.it, associati ed opinione pubblica sugli esiti della nostra ENTUSI-ASTA che avrà inizio alle ore 19 del 30 aprile e si concluderà, con l’ultima offerta pervenuta su detto sito, alle ore 19 del 9 maggio 2020.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.