<<

L'ATLETICA VOMANO METTE IN VETRINA I SUOI CAMPIONI

Nel periodo di sosta forzata, il sodalizio abruzzese racconta i suoi successi storici su Facebook

TERAMO - Questo periodo di emergenza che ha costretto a restare tutti a casa è stato il momento propizio per l’Atletica Vomano di Morro D’Oro di raccontare, attraverso il proprio profilo Facebook, con immagini, foto, rassegne stampe, una storia che ha avuto pochi precedenti nel mondo sportivo abruzzese, costellata di grandi successi di squadra e individualmente in ambito nazionale ed internazionale, trampolino di lancio per ben 16 atleti verso i Gruppi sportivi Militari.
Quarantadue sono stati i piazzamenti di rilievo documentati alle Finali Nazionali di Società, ben 9 anni di militanza nella Finale A “Oro” dei Campionati di Società assoluti su pista maschile, due anni nella Finale A “Argento”, con la conquista di uno storico Scudetto nella massima serie nel 2010, due volte vice Campione e un terzo e un quarto posto alla Finale A “Oro” di Società assoluto su pista. A cui si aggiunge uno Scudetto al Campionato Italiano di corsa combinata assoluta, un Titolo Italiano di corsa in montagna junior, due volte al 1° posto tra le Società “civili” al Top Challenge e Coppa Italia alle spalle dei soli Gruppi sportivi Militari due volte al 1° posto alle Finali Interregionali dei Campionati Italiani assoluti su pista maschili, sei podi i alle finali Nazionali di Società di cross junior e di combinata assoluta, vice Campioni D’Italia under 23 indoor.
Dodici sono state le convocazioni nella Nazionale assoluta in rassegne Internazionali, di atleti tesserati solo per l’atletica Vomano dove spicca le presenze dell’ex Campione del Mondo di salto con l’asta Giuseppe Gibilisco che proprio con il Club di Morro D’Oro, nel 2009 si rilancia in chiave Internazionale, in finale ai Campionati Mondiali all’aperto e il 4° posto agli Europei all’aperto, i titoli Mondiali di ultramaratona di Mario Fattore, le presenze in Coppa Europa per Nazionali di Marcia per Fortunato D’Onofrio, e la presenza ai Mondiali di corsa km 20 per Antonello Petrei, e la presenza di Mario Bassani nella staffetta assoluta indoor.
Sette le convocazioni nella Nazionale under 23-25 anche in questo caso parliamo di atleti tesserati solo con l’Atletica Vomano, finale agli Europei under 23 nei mt 1500 per il beniamino locale Pietro Pelusi che per presenze in maglia Azzurra giovanili per atleti Abruzzesi eguaglia il grande Giovanni De Benedictis, oltre a conquistare in carriera numerosi titoli e podi ai vari Campionati Italiani giovanili, finalista ai Campionati Europei di lancio del disco under 23 per Nazzareno Di Marco, Maglia Azzurra nella prova di mezza maratona per Giuseppe Bruni che pochi anni dopo diventa il principale sostenitore della squadra con l’azienda di famiglia Bruni Pubblicità.
Quarantacinque sono state le convocazioni in Maglia Azzurra under 20 per i giovani dell’Atletica Vomano, in rassegne Internazionali dai Campionati del Mondo agli Europei su pista a quelli di cross e corsa in montagna, dove si registra il primo podio ai Campionati Europei di categoria per il Campione di salto in alto Gianmarco Tamberi, Gianluca Pelusi componente della squadra Azzurra che ha conquistato il Titolo Mondiale di corsa in Montagna per rappresentative Nazionali, finalista ai Mondiali per Sabbio Emanuele nel lancio del giavellotto, presenza di Leonardo Capotosti nei 400 hs e Gianmarco Tamberi nel salto in alto ai Mondiali, Pietro Pelusi componente squadra Azzurra ai Mondiali e Europei di cross, Alessandro Brancato componente della squadra Azzurra ai Mondiali di cross, Romina Rastelli componente squadra Azzurra agli Europei di cross, Federico Gasbarri finalista agli Europei nei mt 1500 di Rieti, finalista ai campionati Europei nei mt 100 e staffetta 4x100 per Daniel Panza, presenza agli europei di Riccardo Macchia nei 10 km marcia e Gianluca Tamberi nel lancio del giavellotto, si aggiungono le presenze in maglia Azzurra in incontri Internazionali per Luca Grilli Malvestuto nei 400 hs, Amati Marco nei 10 km di marcia e Bruno Leonardo nel salto triplo indoor.
Una convocazione in Maglia Azzurra under 18 per Desolina Pagnottella, atleta locale tra le più rappresentativa per l’atletica Vomano, infatti, è stata l’atleta che ha vinto per la prima volta il primo Titolo Nazionale cadette nei 300 hs cadette e il Titolo ai giochi della Gioventu’ negli 80hs. Tre sono stati i primati Nazionali di categoria, nel salto triplo junior indoor e all’aperto per Daniele Greco e Romina Rastelli nei mt 1000 indoor, cancellando il primato dell’olimpionica Gabriella D’Orio.
Oltre 40 titoli sono stati i titoli Italiani nelle rispettive specialità e categorie allievi, junior, promesse e assoluti, invece, 93 i podi, tre sono stati i Titoli Italiani Universitari e 6 piazzamenti da podio, un Titolo Italiano ai Giochi della Gioventù, due i Titoli Italiani al criterium Nazionale Cadetti/e e otto piazzamenti da podio, piazzamento da podio alla rassegna quindicenni, e diversi primati Regionali assoluti.
Attraverso immagini, foto, rassegna stampa i dirigenti del Club di Morro D’Oro stanno ripercorrendo anno per anno le emozioni vissute dal 1993, grazie a tanti personaggi dello sport, atleti, dirigenti, tecnici, sostenitori e appassionati che hanno reso speciale questa storia di sport.
<< In questi anni migliaia di bambini, ragazzi e giovani dell’intera vallata del Vomano sono stati avviati all’attività motoria e sportiva dall’Atletica Vomano assumendo principalmente un ruolo di funzione sociale ancor prima di quella sportiva, attraverso iniziative eventi e manifestazioni che hanno permesso a tanti giovani di acquisire attraverso lo Sport una formazione personale. Per qualcuno di loro si è aperta una prospettiva professionale nei Gruppi sportivi Militari" questo è stato il commento di uno degli artefici dell'iniziativa Gabriele Di Giuseppe.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.