<<

LA FORMAZIONE PER RICOSTRUIRE E RIABITARE LE AREE COLPITE DA CALAMITÀ NATURALI

Il master del progetto 'Territori Aperti' con l’obiettivo di formare i tecnici e gli amministrativi della ricostruzione. A febbraio prevista la seconda edizione

L’AQUILA - Oggi dalle ore 11:00 alle 13:00, presso l’Aula magna “Alessandro Clementi”, organizzato dall’Università degli Studi dell’Aquila, si è tenuto l’incontro pubblico per la presentazione della seconda edizione del Master di I livello in Management tecnico-amministrativo post-catastrofe negli enti locali. Il programma dell’incontro ha visto, tra gli altri, l’intervento di Giovanni Legnini, Commissario straordinario per la ricostruzione nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria.
Il Master è parte del progetto “Territori Aperti” (https://territoriaperti.univaq.it), nato in collaborazione con il Comune dell’Aquila e attivato grazie a un finanziamento del Fondo Territori Lavoro e Conoscenza, costituito con una sottoscrizione tra i lavoratori iscritti a CGIL, CISL e UIL. Oltre al Master, il progetto prevede la costituzione di un Centro interdisciplinare di documentazione, formazione e ricerca, che si porrà come nodo promotore di una rete nazionale e internazionale di competenze su tutti gli aspetti della prevenzione e della gestione dei disastri naturali, nonché dei processi di ricostruzione e sviluppo delle aree colpite. La denominazione di “Territori Aperti” intende sottolineare l’idea che le sue attività siano basate sulla collaborazione con altri sistemi territoriali esposti ai rischi delle calamità naturali, in uno spirito di condivisione sociale dei dati, dei metodi analitici e delle competenze generate dal progetto, secondo l’approccio della Open Science e della partecipazione informata dei cittadini alle scelte politiche.
Il Master (https://territoriaperti.univaq.it/master/), che ha l’obiettivo di formare i tecnici e gli amministrativi della ricostruzione, sarà interamente finanziato con i fondi del Progetto per tre anni. Il primo anno è in fase di conclusione e ha suscitato un notevole interesse. Infatti, per i 35 posti inizialmente disponibili sono pervenute 137 domande di ammissione e il numero dei partecipanti ammessi è stato elevato a 40. La classe di Master della prima edizione ha un’età media di 39,6 anni ed è composta per il 55% da studentesse. Il 40% degli studenti e delle studentesse è costituito da dipendenti dei Comuni dei Crateri, il 30% sono professionisti dei Crateri o di aree limitrofe, il restante 30% sono dipendenti di istituzioni pubbliche come Regioni, Ministeri, Struttura commissariale, Uffici speciali per la ricostruzione, e altre ancora.
Per la seconda edizione del Master, che prenderà avvio nel prossimo mese di febbraio, su 40 posti 15 saranno riservati agli enti locali, 5 ai giovani sotto i 35 anni e 5 agli Uffici speciali per la ricostruzione. Le iscrizioni si chiuderanno il 5 novembre.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.