<<

RUGBY: ''CATTOLICA TEST MATCH 2020'', L'ITALIA INCONTRA LA SCOZIA A FIRENZE E LE FIJI AD ANCONA

Il Sindaco Nardella: ''Firenze, con il suo fascino universalmente riconosciuto, è una città che ha tutte le carte in regola per ospitare grandi eventi internazionali come quelli di rugby, uno degli sport più popolari al mondo''

ROMA – Digerita l'amara sconfitta del Sei Nazioni, la Nazionale di rugby si appresta a raggiungere Firenze per il primo Test match autunnale. Lo stadio comunale Artemio Franchi, uno dei più importanti sportivi d'Italia, sede degli incontri interni dell'ACF Fiorentina farà da cornice a questa nuova avventura degli Azzurri. Il secondo Test match si terrà, invece, ad Ancona allo stadio del Conero che ha avuto un restyling proprio nei mesi estivi. Purtroppo, entrambi gli incontri avranno luogo, come da normative vigenti per l'emergenza covid, in regime di porte chiuse al pubblico.
La Federazione Italiana Rugby, ieri, ha ufficializzato le date dei due “Cattolica Test Match” 2020, torneo inaugurale della nuova Autumn Nations Cup che, il 14 e 21 novembre, vedranno la Nazionale Italiana allenata da Franco Smith sfidare la Scozia e le Fiji.
Il prato del Franchi di Firenze ha già portato fortuna agli Azzurri, i quali hanno battuto sia il Sudafrica nel 2016 sia la Georgia nel 2018, questo fa ben sperare con l'incontro con gli scozzesi che sono reduci di un terzo posto nel Sei Nazioni a pari punti con l’Irlanda.
Debutto assoluto allo Stadio del Conero di Ancona, che ospita l’Italia per la prima volta in occasione del Cattolica Test Match contro Fiji. Dodici sono i precedenti incontri tra le due Nazionali, tutti in perfetto equilibrio, sei match vinti per ciascuno, l'ultimo di marca italiana a Catania dove la Nazionale italiana si impose per 19-10 sulla compagine isolana. Era il 2017, il team azzurro era guidato da Conor O’Shea
“Firenze – spiega il Presidente della Federazione Italiana Rugby Alfredo Gavazzi - è stata teatro di alcune delle più appassionanti partite dell’Italia nell’ultimo quadriennio ed alla città ci legano ricordi indelebili nella memoria di tutti noi. I minuti finali della vittoria sugli Springboks, quattro anni fa, restano un'emozione senza eguali e siamo felici di poter proseguire nella nostra collaborazione con il Sindaco Nardella e la sua Giunta tornando per la quarta volta in cinque anni a giocare al Franchi”.
“Al tempo stesso – chiarisce Gavazzi - anche in questo 2020 così duramente caratterizzato dalla pandemia abbiamo voluto rimanere coerenti con la visione che ha caratterizzato i nostri eventi nell’ultimo decennio, portando la Nazionale in una nuova città ed in un nuovo stadio, che si accingono a farsi conoscere sul palcoscenico del grande rugby internazionale in una gara sempre difficile e spettacolare come quella contro le Fiji”. “Non vediamo l’ora – conclude il Presidente FIR - di rivedere in campo gli Azzurri nei Test Match che portano la firma del nostro main sponsor Cattolica Assicurazioni e siamo fiduciosi di vedere Bigi e compagni scendere in campo con lo stesso spirito che ha caratterizzato la prestazione della settimana scorsa contro l’Inghilterra”.
Fa sentire la sua voce anche il Direttore della Comunicazione di Cattolica, Riccardo Acquaviva, il quale commenta: “Cattolica Assicurazioni scende in campo insieme alla Nazionale in questi due appuntamenti autunnali che vedranno impegnati gli Azzurri di coach Smith contro Scozia e Fiji. In un periodo così difficile, segnato dall'emergenza Covid, il rugby e i suoi valori sono da esempio per affrontare e far fronte con coraggio e determinazione alle difficoltà, senza arrendersi mai, sfruttando il gioco di squadra e lo spirito agonistico di ciascun atleta. Siamo convinti che, nello sport, così come nella vita, dedizione e sacrificio siano le basi del successo”.
Non poteva mancare l'entusiasmo del Primo cittadino di Firenze Dario Nardella, il quale esprime grande simpatia per il movimento rugbistico italiano sottolineando che “si sta a vivendo un periodo molto difficile ma dobbiamo anche pensare alla ripartenza, gli eventi sportivi possono essere uno dei motori trainanti per riportare la nostra città al centro dell'attenzione globale. Firenze – aggiunge Nardella - con il suo fascino universalmente riconosciuto, è una città che ha tutte le carte in regola per ospitare grandi eventi internazionali come quelli di rugby, uno degli sport più popolari al mondo. Ringrazio la federazione che ci ha scelti come sede di questo importante test match e la Fiorentina calcio che ha messo a disposizione il Franchi”.
A ruota lo segue anche l'Assessore dello sport del Comune di Firenze, Cosimo Guccione: "Siamo felici che si svolga al Franchi, anche se a porte chiuse, questo importante test match di Firenze si conferma punto di riferimento per il panorama del rugby italiano e la sfida tra Italia e Scozia attesta l'attenzione e la vicinanza che la Federazione riserva alla nostra città. La storia del grande rugby passa anche dal Franchi: nel corso di questi ultimi anni siamo riusciti a costruirci una solida tradizione anche in questo bellissimo sport. Non possiamo dimenticare la partita del 2016 contro il Sudafrica: proprio a Firenze – conclude l'Assessore allo Sport - ci fu il primo, storico successo della Nazionale sugli Springboks”.
Nella Città dorica gli fa eco Andrea Giudotti, Assessore allo Sport: “La città di Ancona e il rugby hanno stretto un patto di amicizia già da anni e siamo orgogliosi di ospitare l'incontro che vedrà scendere in campo la nazionale italiana contro la nazionale dell'arcipelago delle Fiji. Il rugby, una disciplina che appassiona un numero crescente di bambini e ragazzi, ha subito un'impennata nel territorio in particolare dopo l'apertura dell'impianto della palla ovale "Nelson Mandela", realizzato all'interno di una cittadella sportiva che ospita eventi di portata nazionale e internazionale. L'incontro del 21 novembre costituisce pertanto il coronamento di un percorso affascinante, quello legato alle manifestazioni "Festa del Rugby" e "Rugby nei parchi" che per tre anni, dal 2017 in avanti, hanno coinvolto migliaia di ragazzini dai 6 ai 14 anni. Iniziative promosse dalla Federazione Italiana Rugby in collaborazione con l'Unione Rugbistica Anconitana e che, grazie ad un illuminato rapporto con le istituzioni e al supporto di varie associazioni, ha portato la palla ovale in giro per l'Italia e fino ad Ancona, promuovendo i valori dello sport”. “Dispiace – conclude l'Assessore Guidotti - che l'attuale emergenza sanitaria renda impossibile la presenza del pubblico, ma ci auguriamo che il prossimo anno le condizioni siano favorevoli per ripristinare la realizzazione di eventi rugbistici nella loro connotazione di una bella e grande festa dello sport”.
La formula della Autumn Nations Cup prevede due gironi all’italiana da quattro squadre ciascuno, con partite di sola andata tra le componenti di ciascun girone. L’Italia è inserita nella Pool B con Francia, Scozia e Fiji mentre Inghilterra, Irlanda, Galles e Georgia compongono la Pool A. Dopo le gare interne contro Scozia e Fiji, l’Italia affronterà la Francia il 28 novembre in trasferta. Ultimo turno, al termine della fase a gironi, nel week-end del 5-6 dicembre, con scontri diretti in base ai piazzamenti ottenuti nei rispettivi gironi.
Massimo Bomba

Calendario Autumn Nations Cup 2020 (orari nel fuso orario locale)
I turno
Venerdì 13 novembre
Aviva Stadium, Dublino - ore 19.00
Irlanda v Galles
Sabato 14 novembre
Stadio “Artemio Franchi”, Firenze - ore 13.45
Italia v Scozia
Twickenham Stadium - ore 15.00
Inghilterra v Georgia
Domenica 15 novembre
Stade de La Rabine, Vannes - ore 16.15
Francia v Fiji

II turno
Sabato 21 novembre
Stadio del Conero, Ancona - ore 13.45
Italia v Fiji
Twickenham Stadium - ore 15.00
Inghilterra v Irlanda
Parc y Scarlets, Llanelli - ore 17.15
Galles v Georgia
Domenica 22 novembre
Edinburgo, BT Murrayfield - ore 15.00
Scozia v Francia

III turno
Sabato 28 novembre
Edinburgo, BT Murrayfield - ore 13.45
Scozia v Fiji
Parc y Scarlets, Llanelli - ore 16.00
Galles v Inghilterra
Parigi, Stade de France - ore 21.00
Francia v Italia
Domenica 29 novembre
Aviva Stadium, Dublino - ore 14.00
Irlanda v Georgia

Play-off e Finali
Sabato 5 dicembre
Edinburgo, BT Murrayfield - ore 12.00
Georgia v tbc
Dublino, Aviva Stadium - ore 14.15
Irlanda v tbc
Parc y Scarlets, Llanelli - ore 16.45
Galles v tbc
Domenica 6 dicembre
Twickenham Stadium - ore 14.00
Inghilterra v tbc

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.