<<

VAX DAY: IN ABRUZZO PRONTI I PRIMI VACCINI CONTRO IL COVID-19

Il direttore generale della Asl di Teramo Maurizio Di Giosia: ''Siamo orgogliosi di rappresentare l'Abruzzo in questa prima giornata''.

TERAMO - Al via in Abruzzo il “Vax Day”. 135 le prime dosi del vaccino per il covid-19 che saranno somministrate, oggi, a Teramo presso il reparto di Cardiologia dell'ospedale Mazzini. Le forze armate si occuperanno della consegna di un primo lotto di vaccini che sarà riservato alle categorie più esposte alla malattia, ossia i medici, gli infermieri e gli anziani delle RSA.
La prima a ricevere il vaccino in Abruzzo sarà un'infermiera, Tiziana Ferreo, che lavora nella Azienda sanitaria di Teramo.“Gli infermieri sono sempre in prima linea a difesa di pazienti, cittadini e colleghi” - fa sapere in una nota la Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche.
“È l'inizio di una nuova era, spero senza questo virus. Mi sono offerto per dare l'esempio a tutti i miei colleghi e convincere i cittadini a non tralasciare questa opportunità” - chiarisce il dottor Cosimo Napoletano, presidente dell'Ordine dei Medici e capo del Dipartimento cardio-toraco-vascolare di Teramo, il primo, tra il personale medico, ad aprire il “vax day”.
Si seguirà un protocollo ben preciso: le persone, a scopo precauzionale, saranno dapprima vaccinate in una stanza adeguatamente allestita, eseguito il vaccino poi si dovrà attendere venti minuti in un'altra stanza dell'unità operativa del Mazzini dove saranno presenti i rianimatori e gli operatori, pronti ad intervenire eventualmente si verifichino effetti collaterali.
Il personale medico che somministrerà il vaccino ha svolto dei corsi formativi on-line in sinergia con il Ministero della salute. Dal prossimo 4 gennaio il ciclo delle vaccinazioni andrà a regime e verrà esteso a tutta la popolazione.
“Siamo orgogliosi di rappresentare l'Abruzzo in questa prima giornata – sottolinea il direttore generale della Asl di Teramo Maurizio Di Giosia - ringraziamo il presidente della Regione Marsilio, l’assessore regionale alla Salute Verì e il direttore del Dipartimento di sanità D’Amario per avere scelto la Asl di Teramo per l'inizio di questa grande operazione che rappresenta un momento importante e di speranza.
Intanto, per il vaccino day, in tutti i Paesi europei sono stati consegnati 9.750 dosi di vaccino “Pfizer-BioNTech”, per il momento ancora un numero simbolico. La distribuzione vera e propria – fa sapere il Ministro della Salute Speranza – inizierà il 4 gennaio e in Italia arriveranno circa 470mila dosi ogni settimana.
Anche chi si è protetto con l'antinfluenzale può vaccinarsi contro il Covid, ma è preferibile attendere un paio di settimane in via precauzionale, secondo le disposizioni dell'Aifa.
Massimo Bomba

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.