<<

PERFORMATIVE.01, ANCORA UN WEEKEND DI APPUNTAMENTI AL MAXXI L’AQUILA

Sabato 2 ottobre alle ore 15 e domenica 3 alle ore 12 performance di Alessandro Sciarroni

L'AQUILA - Non si ferma l’esplosione di creatività di PERFORMATIVE.01, il Festival internazionale di performance di arte, teatro, musica e danza che il MAXXI L’Aquila ha organizzato dal 16 al 19 settembre e che nel prossimo weekend tornerà ad animare il museo con uno degli eventi di coda fortemente voluti dal direttore Bartolomeo Pietromarchi.
Sabato 1 ottobre alle 15.00 e domenica 2 alle 12.00 appuntamento con Alessandro Sciarroni, Leone d’Oro alla Biennale Danza 2019, artista, regista e coreografo tra i più significativi del panorama contemporaneo italiano.
Come in una sorta di ready-made, Sciarroni utilizza elementi già esistenti e sedimentati, per analizzarli, scomporli e ricomporli in “eventi emozionali”, performativi, in cui si assiste a un continuo scambio tra interpreti e pubblico. È particolarmente apprezzato per la sua capacità di spaziare fra diversi generi artistici e discipline, per realizzare articolate performance e coreografie, proponendo pratiche e tecniche prese in prestito dal mondo dello sport a quelle dei giocolieri e degli artisti di strada.
A Palazzo Ardinghelli presenta A collection of performances (2012-2020), un progetto pensato appositamente per il MAXXI L’Aquila composto da Dialogo terzo: In a Landscape (2020), che verrà proposto in questo primo weekend di ottobre, e da Save the last dance for me (2019) e CHROMA Don't be frightened of turning the page che verranno invece presentate il 5 e 6 novembre.
In a landscape, realizzato insieme a Collettivo Cinetico, prende ispirazione dall’omonimo brano di John Cage composto per “quietare la mente e disporla agli influssi divini”.
Come in altri lavori, con In a landscape Sciarroni intende ricucire una relazione empatica con lo spettatore, quasi una nuova forma di tenerezza, attraverso qualcosa di leggero e misterioso nell’ostinazione della ripetizione, qualcosa che sembra avere un’energia opposta rispetto alla pazienza, alla fatica, e all’ostinazione dell’azione che stanno compiendo.
Per assistere alle performance è obbligatorio essere in possesso di green pass e del biglietto del museo, oltre ad aver effettuato registrazione agli indirizzi: https://maxxi.archeoares.it/performative/sciarroni-02-ottobre/ per sabato 2 ottobre alle 15.00 e https://maxxi.archeoares.it/performative/sciarroni-03-ottobre/ per domenica 3 ottobre alle 12.00 Nel fine settimana del MAXXI spazio anche ai libri: dopo il successo degli appuntamenti estivi torna l’iniziativa dedicata alle presentazioni editoriali in museo, realizzata con il sostegno di BPER Banca. Domenica 3 ottobre alle 16.30 il primo incontro con l’artista Giorgio Andreotta Calò che presenterà il suo Gloria, diario scritto tra il 24 agosto e il 2 ottobre 2019, resoconto di un viaggio a piedi di quaranta giorni da Venezia a L’Aquila sul solco ideale della omonima Faglia responsabile degli eventi tellurici che spesso colpiscono la penisola, della sua morfogenesi e delle sue peculiarità antropologiche e culturali. Il cammino dell’autore, vincitore nel 2012 del Premio Italia per l’arte contemporanea promosso dal MAXXI, ha ripercorso al contrario la direttrice di trasmissione delle onde sismiche del terremoto che nel 2016 ha colpito il Centro Italia, nel tentativo di dare vita a un’azione rituale e apotropaica che riflette sullo stato di crisi generato dal sisma. Durante l’incontro, la nozione di motus verrà indagata e discussa attraverso l’analisi del gesto del camminare – elemento fondamentale della pratica artistica dell’autore, inteso come gesto concreto e simbolico, politico ed estetico per diventare esso stesso opera d’arte – nella sua corrispondenza con il movimento tellurico, terrae motus che si propaga a distanza come una chiamata. Con l’autore dialogheranno Raffaella Frascarelli, Direttrice Nomas Foundation, Marco Modica, professore del Gran Sasso Science Institute, Alessandro Chiappanuvoli scrittore aquilano membro del gruppo Terre Mutate. A moderare sarà l’architetto dottorando Giuseppe Ricupero. Introduzione a cura di Irene de Vico Fallani, Responsabile Public Program MAXXI. L’evento è realizzato in collaborazione con Humboldt Books, Gran Sasso Science Institute e Nomas Foundation. L’ingresso è gratuito previa prenotazione sul sito del MAXXI L’Aquila all’indirizzo: https://maxxilaquila.art/evento/gloria/.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.