<<

700 MILA EURO PER PREVENIRE GLI ALLAGAMENTI: LA GIUNTA COMUNALE APPROVA TRE PROGETTI DEFINITIVI

Nuove condotte in via Bertolino, via Montello, via Galilei e all’imboccatura del porto.

GIULIANOVA - Sono tre, i progetti definitivi approvati dalla giunta comunale nel corso della sua ultima seduta, tutti redatti dall’ Ufficio tecnico comunale e riguardanti opere utili alla prevenzione degli allagamenti al centro del lido. Il primo, per la salvaguardia dell’abitato di via Parini, consiste in un intervento che consentirà la regimazione delle acque bianche in via Montello e via Bertolino. L’opera, per un importo di 350.00 euro, servirà a minimizzare gli effetti di eventuali piogge abbondanti sul quartiere pedecollinare che sorge ad est e ad ovest di via Parini. Buone notizie anche per gli abitanti di via Galilei. Ancora per un costo di 350.000 euro, infatti, la giunta ha dato il via libera alla realizzazione di un ulteriore tratto del collettore che corre lungo la Statale 16. Nella stessa delibera, e compresa nell’investimento, la manutenzione straordinaria del canale che termina all’estremità sud del lungomare monumentale. Il progetto definitivo riguardante via Galilei prevede l’eliminazione dei canali a cielo aperto tra gli incroci con via Ippodromo e via Pannella, che saranno a breve sostituiti da una condotta. Manutenzione straordinaria, infine, per il canale che termina all’imboccatura del porto, il cui cattivo funzionamento potrebbe essere all’origine degli allagamenti più ad est, lungo via Galilei. “ Si tratta di interventi fondamentali – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Giampiero Di Candido – La pulizia dei tombini, per quanto importante, da sola, non basta. L’ Amministrazione comunale punta al miglioramento strutturale della rete dei sottoservizi e, come si vede, non rinuncia ad investire, allo scopo, risorse consistenti ”.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.