<<

ALLOGGI SENZA BARRIERE, AL VIA IL BANDO PER LA MOBILITA’ VOLONTARIA

I dettagli forniti dall’assessore alla Politica della Casa Isabella Del Trecco

PESCARA - “Via libera al bando per la mobilità volontaria negli alloggi del Comune di Pescara per gli inquilini nel cui nucleo familiare ci sono soggetti diversamente abili, ossia non deambulanti o non vedenti. L’avviso pubblico, che nelle prossime ore sarà disponibile per gli utenti, è stato approvato quest’oggi e consentirà di presentare domanda per uno spostamento tra alloggi sul territorio di Pescara, Montesilvano, Spoltore o Francavilla al Mare contando anche sulla nuova disponibilità di alloggi appositamente realizzati al pianterreno degli edifici di via Caduti per Servizio. Fra circa una settimana partirà anche il bando di mobilità generale per tutti gli altri inquilini”. Lo ha detto l’assessore alla Politica della Casa Isabella Del Trecco.
“Dopo un attento lavoro condotto dagli uffici, abbiamo riaperto i termini per le procedure di mobilità cominciando con quelli destinati a dare spazio alle categorie più fragili, ovvero i diversamente abili – ha spiegato l’assessore Del Trecco -, ovvero i nuclei che presentano al proprio interno un componente affetto da invalidità al cento per cento con accompagnamento non deambulante o non vedente, purchè residenti in edifici popolari senza ascensore o in stabili con barriere architettoniche tali da determinare disagio. Per presentare la domanda il richiedente dovrà essere assegnatario di un alloggio popolare di proprietà dell’Ater o del Comune di Pescara, dovrà essere in possesso dei requisiti previsti per la permanenza nell’alloggio, e dovrà non aver effettuato alcun cambio di alloggio nell’arco di cinque anni. Non possono presentare domanda di mobilità, invece, gli assegnatari a titolo provvisorio o definitivi nei cui confronti sono stati avviati procedimenti di annullamento. Inoltre l’ammissibilità della domanda di mobilità è subordinata all’accertamento della situazione contabile di assenza di morosità. Le domande potranno essere presentate dalla data di pubblicazione dell’avviso in poi, senza alcuna scadenza, utilizzando il modulo disponibile sul sito ufficiale del Comune di Pescara, all’indirizzo www.comune.pescara.it, o presso l’Ufficio Relazioni con il pubblico e per la compilazione delle domande i cittadini potranno chiedere il supporto degli uffici telefonando ai numeri dedicati 0854283042 o 0854283045. Le istanze – ha continuato l’assessore Del Trecco – potranno essere presentate esclusivamente al Comune di Pescara, Ufficio Protocollo, o tramite pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.pescara.it o ancora spedite per raccomandata con ricevuta di ritorno. Sempre sul modulo sono indicati i documenti che dovranno essere allegati alla domanda, tra cui le certificazioni inerenti la disabilità, l’indicazione delle specifiche condizioni di disagio abitativo determinate dalla presenza di barriere architettoniche e, ovviamente, la situazione reddituale certificata dal modello Isee. Il Comune di Pescara provvederà a trasmettere le domande alla Commissione Mobilità Alloggi Erp per la formazione della graduatoria che verrà composta sulla base dell’ordine di arrivo delle domande. Una prima graduatoria riguarderà tutte le domande che arriveranno entro il prossimo 17 dicembre e una volta pubblicata verrà sottoposta ad aggiornamento con cadenza mensile per il primo trimestre successivo alla data di pubblicazione del Bando; a partire dal secondo trimestre la graduatoria pubblicata verrà sottoposta ad aggiornamento con cadenza trimestrale. Alla mobilità verrà riservata una quota pari al 20 per cento degli alloggi eventualmente disponibili sul territorio e la scelta del nuovo appartamento, da parte degli utenti, sarà effettuata seguendo l’ordine della graduatoria. Gli assegnatari che verranno di volta in volta chiamati per fare la propria scelta, se non si presenteranno verranno esclusi dalla graduatoria, così come verranno cancellati coloro che dovessero rifiutare le soluzioni abitative disponibili e loro proposte, ma lasciando aperta la possibilità di ripresentare domanda nel trimestre successivo. Gli spostamenti da un alloggio popolare a un altro dovranno ovviamente riguardare tutto il nucleo familiare che, una volta effettuata la nuova scelta, dovrà trasferirsi entro 30 giorni dalla stipula del contratto e lasciare libero l’alloggio originario. In questo modo riusciremo a dare una risposta concreta a molte famiglie che nei mesi ci hanno chiesto di poter beneficiare di uno spostamento, magari per una sopravvenuta disabilità di un familiare che rende difficile loro oggi abitare in uno stabile, ad esempio, privo di ascensore, e per la prima volta i cittadini avranno la possibilità e la disponibilità dei nuovi alloggi realizzati dal Comune di Pescara al pianterreno degli edifici di via Caduti per Servizio, ricavati dalla chiusura dei porticati, una soluzione ottimale che ci ha permesso di mettere a disposizione alloggi nuovi, ben fatti e perfettamente fruibili da utenti diversamente abili. Intanto – ha aggiunto l’assessore Del Trecco – fra una settimana pubblicheremo anche l’avviso per la mobilità generale”.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.