<<

FLA/FESTIVAL DI LIBRI E ALTRE COSE 2021, DOMENICA INCONTRO CON BENIAMINO CARDINES

L’autore pluripremiato con ‘Le avventure di Plastica 2/Cose molto pericolose’ alle ore 17 al Circolo Aternino

PESCARA - Domenica 21 novembre alle ore 17 al Circolo Aternino (Piazza Garibaldi – Pescara) nell’ambito della programmazione del “FLA/festival di libri e altre cose 2021” arriva Beniamino Cardines, autore abruzzese pluripremiato reduce dal Salone Internazionale del Libro di Torino con “Le avventure di Plastica 2/Cose molto pericolose” (LFA Publisher, Napoli). “Plastica 2” esce dopo lo straordinario successo di “Le avventure di Plastica 1/L’inizio delle cose” diventato da subito un piccolo caso letterario, vincendo il Premio Letterario Nazionale “Luigi D’Amico 2019” sezione Letteratura Ragazzi, partecipando alla Fiera Internazionale del Libro di Francoforte e Menzione d’Onore al Premio “Residenze Gregoriane 2019”. Con Beniamino Cardines, Angela Curatolo (giornalista), Franca Berardi (esperta di letteratura per le nextgen), Annamaria Acunzo (conduttrice TV), Francesca Di Giuseppe (giornalista sportiva), e Giulia Di Rienzo (giovanissima disegnatrice di Plastica).
Lello Lucignano, editore LFA Publisher: "Plastica è uno dei progetti più belli e importanti che abbiamo sviluppato in questi ultimi anni, ne siamo entusiasti. Ha un messaggio fortissimo, è una presa di coscienza generazionale. Abbiamo capito da subito che davanti a noi c’era un talento letterario fuori schema e ci siamo trovati tutti d’accordo a voler investire sul manoscritto che avevamo letto e che era piaciuto a tutto il gruppo di lavoro della Casa Editrice. Beniamino è un autore pieno di passione, di energia, di creatività. Ha seguito il suo libro Plastica 1 per un anno intero, senza mai fermarsi. Presentazioni, festival, scuole, incontri, laboratori, eventi di ecologia tutto racchiuso nel Plastic Tour. Ora usciamo con Plastica 2 pieno di invenzioni e di personaggi incredibili e ovviamente già aspettiamo Plastica 3!"
Beniamino Cardines, scrittore: "È un piacere essere ospite di uno dei più importanti appuntamenti letterari italiani, festival che ho visto nascere sin dal 2002. Ringrazio, Vincenzo D’Aquino direttore artistico e Giovanni Di Iacovo fondatore, e tutta l’organizzazione del festival. Scrivo per essere letto e capito. Per divertire. Per emozionare. Per contribuire a formare nuove coscienze. Scrivo perché Plastica ha una voce più forte della mia. È la vita di Plastica che non è solo una ragazzina di 11 anni, ma anche davvero plastica. Un mondo tutto aperto alle seconde possibilità. La sua famiglia, la sua scuola, i suoi amici Lampo, Fulmine, Banda, Boccione, Frisbee, Smart, Tattoo... un mondo dove tutti si reinventano una nuova vita. Ricco di valori affrontati con umorismo e leggerezza. L’ecologia e la coscienza ambientale al primo posto, l’amicizia, il futuro, la scuola, l’arte, la letteratura, il bullismo, la famiglia e tutti i pensieri e le turbolenze dell’adolescenza. Un mondo che tutti vorremmo plastic free... ma è evidente che abbiamo prodotto altro e che viviamo in un mondo plastic all! Plastica ha voglia di parlare, comunicare, incontrare. Ha voglia di stare insieme ai suoi amici e ora più che mai, abbiamo bisogno di storie che ci riportino alla bellezza delle relazioni. Ringrazio i numerosi lettori di tutte le età e i giovanissimi soprattutto. Le molte associazioni, scuole, maestre e professoresse che si sono interessate a questo progetto di coscienza civica. È emozionante sapere che il tuo scritto e le sue parole diventano un laboratorio sociale, un luogo di confronto, di idee, di coscienza eco sistemica."
Su tutte le migliori piattaforme on-line. Distribuzione Libro Co. Italia. Lettura consigliata, dai 10 anni in su.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.