<<

'UN ALBERO PER IL FUTURO', PESCARA CELEBRA LA GIORNATA DELL'ALBERO

Lunedì 22 novembre, alle ore 10, presso il Parco Di Cocco

PESCARA - «Un albero per il futuro» porta i colori di Pescara. Il vice sindaco e assessore a parchi e verde pubblico Gianni Santilli ha accolto con entusiasmo l’invito rivolto in occasione della Festa dell’albero (21 novembre) dal Ministero della transizione ecologica e del Gruppo Corpo Carabinieri forestali di Pescara di aderire all’iniziativa e altresì di mettere a dimora una pianta, individuata in una Roverella, che entrerà a pieno titolo in un bosco diffuso a livello nazionale.
«Sarà davvero un momento di festa e con un alto valore educativo e simbolico – sottolinea Santilli – perché lunedì 22 novembre 2021, alle ore 10, presso il Parco Di Cocco, saranno gli studenti dell’Istituto Comprensivo Pescara 7 (Scuola Media “Antonelli”) a piantare un albero che donerà ossigeno e ombra in un importante spazio verde cittadino. Un gesto di sensibilità e di civiltà, che testimonia l’impegno di tutti a modificare lo stile di vita e a essere più attenti nella tutela della natura».
Il tenente colonnello dei Carabinieri forestali Saverio Madeo ha parlato di «rivoluzione verde che coinvolge tutti i cittadini, aumentando il livello italiano di biodiversità e di verde. Gli alberi sono in grado di contrastare efficacemente l’inquinamento atmosferico con un costo decisamente inferiore ad altri rimedi non naturali. Il progetto è rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Ognuna delle 3 annualità sarà caratterizzata da un percorso e un obiettivo, che si concluderà al termine dell’anno scolastico. Ogni anno sono previsti almeno due incontri in classe e una visita della classe presso un centro scoperta dei Carabinieri della biodiversità».

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.