<<

AVEZZANO. LA BEFANA DEI VIGILI ‘’VIRA’’ SUL CENTRO VACCINI IN VIA FUCINO

Colizza e Di Stefano: il Comune dona ai bimbi calze con dolci e giochi

AVEZZANO - La befana dei Vigli 2022 “atterra”, in via eccezionale e precauzionale, nel cortile dell’ex scuola di via Fucino che ospita il centro vaccini della Asl: le 650 calze piene di dolci e giochi acquistate dall’Ente, infatti, saranno consegnate ai bambini che si vaccineranno. Per non cancellare la classica festa dei bambini, celebrata ogni anno in piazza Risorgimento con l’ausilio dei Vigili del fuoco e della Polizia locale, vista l’emergenza sanitaria l’Amministrazione comunale ha voluto trasformare un problema, il covid 19, in un’opportunità, la spinta a vaccinare i bambini. Invece di annullare la festa, quindi, ha fatto virare la traiettoria della nonnina con il naso adunco e il mento aguzzo.
“La befana”, afferma l’assessore all’emergenza sanitaria, Maria Teresa Colizza, in perfetta sintonia col collega di giunta, Pierluigi Di Stefano, “quest’anno non scenderà in piazza Risorgimento, nell’evento celebrato ogni anno grazie all’opera preziosissima dei Vigili del fuoco e della Polizia locale, ma arriverà nel centro vaccini di via Fucino accanto alle famiglie e ai bimbi che scelgono di tutelare sé stessi e gli altri. Abbiamo tanti doni da consegnare ai bambini affinché il timore iniziale si trasformi in un luminoso sorriso. Vaccinarsi è importante”, sottolinea Colizza, “così come mantenere i comportamenti di prudenza più volte rimarcati. Prima del ritorno in classe faremo un altro screening rivolto agli studenti”. La decisione è stata presa dall’amministrazione Di Pangrazio per evitare gli inevitabili assembramenti che si sarebbero creati con l’atterraggio della vecchia signora in piazza Risorgimento.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.