<<

BCC ABRUZZI E MOLISE, ECCO LA FILIALE VAL DI SANGRO

Giovedì 13 gennaio l’inaugurazione con l’arcivescovo Bruno Forte: la struttura a 'multicanalità integrata' diventerà operativa lunedì 17 gennaio e sostituirà la storica filiale di Piazzano

ATESSA - Verrà inaugurata giovedì 13 gennaio alle 16.00 ad Atessa la nuova filiale Val di Sangro della Bcc Abruzzi e Molise: sorgerà nel cuore della zona industriale, in via Lanciano n. 12 (di fronte a Piazza Abruzzo), e prende il posto della storica filiale di Piazzano, al servizio del territorio sin dal 1988. Sarà l’arcivescovo di Chieti-Vasto, monsignor Bruno Forte, a benedire i locali, in una cerimonia che per via della pandemia vedrà la partecipazione solo delle autorità civili, militari e religiose, del personale, dei progettisti e delle maestranze che hanno realizzato l’opera. Ci saranno, tra gli altri, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, quello della Provincia di Chieti, Francesco Menna, e il sindaco di Atessa, Giulio Borrelli. La filiale diventerà operativa lunedì 17 gennaio.
Non si tratta di un semplice cambio di indirizzo: la nuova filiale è un gioiello di tecnologia, accessibilità, funzionalità e innovazione, e per questo si candida ad essere un unicum nel panorama bancario abruzzese e molisano, superando modalità tradizionali di rapporto con la clientela. A progettarla ci hanno pensato lo Studio Fantasia, per la parte strutturale, lo Studio di Architettura dell’architetto Stefania Tieri per il layout interno, lo Studio Consalvo dell’ingegner Agostino Consalvo per gli impianti elettrici, che si sono avvalsi di maestranze e forniture provenienti per il 95 per cento dal territorio.
L’edificio è interamente vetrato e senza barriere architettoniche. Fra nuovi concept e tecnologie, la filiale perde la connotazione di “sportello” per le transazioni, per diventare sempre più un luogo “familiare”, accogliente, adatto al dialogo, all’incontro, alla comunicazione e al lavoro. Per questo, la filiale sarà anche un’officina di idee dove è possibile dar vita a confronti ed eventi destinati alle famiglie, agli imprenditori, ai professionisti, alle start up, ai giovani e dove si possono organizzare attività anche di carattere culturale, artistico e sociale.
Particolare cura è stata posta nella realizzazione dell’ingresso della filiale con una grande area di primo contatto e di orientamento, dove gli operatori, supportati anche dalle nuove tecnologie, aiutano il cliente a indirizzarsi verso i servizi desiderati, dalla consulenza specialistica fino all’uso delle casse self.
Nella filiale Val di Sangro di Atessa la tecnologia è una presenza costante. L’area esterna - accessibile 24 ore su 24 – ospita un bancomat drive-in da cui il cliente può prelevare denaro restando comodamente seduto nella sua auto, e il self banking H24 presso cui il cliente può effettuare versamenti in autonomia nell’apposita area self. Ma vi è di più: la nuova filiale può fregiarsi anche del titolo di “Banca Drive-In” per cui i clienti possono effettuare una varia gamma di operazioni, tramite personale presente in uno sportello esterno, rimanendo dentro la propria automobile. Nell’area esterna sono stati previsti ampi parcheggi anche per le neo mamme e i diversamente abili.
Nell’originale layout degli ambienti, che richiama l’idea di un salotto familiare, non troviamo più le casse sportelli-frontali in senso tradizionale, ma piccoli studi in cui l’assistente alla clientela accoglie il cliente per ogni esigenza operativa e di consulenza, nel rispetto della privacy e nella logica del “discret banking”.
È stata prevista un’area per effettuare corsi di formazione del personale, ma anche a disposizione - su prenotazione - per ospitare convegni o eventi culturali. Nei locali è disponibile la rete wifi gratuita. È stata inoltre predisposta un’area espositiva a disposizione di enti e associazioni territoriali che potrà essere dedicata anche alle aziende socie della Bcc per l’esposizione dei propri prodotti.
Grande attenzione è stata dedicata anche alla sostenibilità ambientale. Da un punto di vista energetico, infatti, l’impianto elettrico interno di illuminazione ordinaria e di emergenza è stato realizzato completamente con apparecchi a tecnologia led, quindi, ad alta efficienza energetica e basso consumo. L’edificio è dotato di un impianto “ftv” installato sulla copertura di potenza nominale di 37 kwp in grado di produrre mediamente 46000 kwh/anno di energia elettrica da fonte rinnovabile. L’impianto sarà in grado di soddisfare circa l’85 per cento del fabbisogno energetico della nuova filiale. Inoltre, saranno installate due colonnine di ricarica per auto, moto e bici elettriche dei soci e clienti della Bcc attraverso una card. In tutti gli uffici stampanti a gettito d’inchiostro non inquinanti (e non più stampanti laser), già utilizzate in tutte le filiali nel rispetto dell’ambiente e dei lavoratori. Scompariranno anche le contabili cartacee perché tutto sarà gestito con tablet per firma grafometrica.
“Con questa nuova filiale – commentano Vincenzo Pachioli e Fabrizio Di Marco, rispettivamente presidente e direttore generale della Bcc Abruzzi e Molise -, vogliamo adottare un modello di “banca multicanale” completamente integrato, che combini i canali tradizionali con quelli digitali. Un modello in cui la filiale rimarrà al centro, soprattutto per i momenti di relazione personale che si basano sul dialogo diretto, ma a cui verranno affiancati con crescente intensità i nuovi strumenti, con tecnologie e servizi avanzati. Del resto, è nel nostro dna essere sempre più vicini ai clienti e fornire loro un servizio migliore: per questo motivo, la nostra banca è in continua evoluzione. In definitiva, grazie all’insieme di personale preparato e servizi digitali, i clienti possono entrare in contatto con la banca quando vogliono, ovunque si trovino”.

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.