<<

GIORNATA EVENTO DELL’ISTITUTO CINEMATOGRAFICO DELL’AQUILA PER IL MAGGIO DEI LIBRI

Sabato 23 aprile sarà possibile vedere in streaming il film ‘Io speriamo che me la cavo’ di Lina Wertmuller

L’AQUILA - Nell’ambito della Giornata del libro e del diritto d’autore che da’ il via a Il Maggio dei Libri, l’Istituto Cinematografico dell’Aquila “La Lanterna Magica” propone una giornata-evento gratuito dal titolo “ContemporaneaMente. Leggere per comprendere … con il cinema”.
Sabato 23 aprile sarà possibile vedere in streaming il film Io speriamo che me la cavo di Lina Wertmuller (Italia, 1992) seguito dal contributo cinematografico di Katiuscia Tomei. Un maestro elementare si ritrova in una classe problematica in un paesino vicino Napoli e cerca di dare il meglio di sè per apportare un miglioramento alla loro situazione. Un film in cui i bambini grazie alla mediazione, all'insegnamento, all’importanza dei libri e della poesia escono da quel cono d’ombra per poter sognare in grande. Il film ci fa capire come la cultura e i libri sono fondamentali per comprendere il passato e le proprie origini, comprendere il presente per sopravvivere in determinati contesti e comprendere il futuro per riscattarsi e intraprendere percorsi nuovi. La pellicola è la celebrazione della cultura, in contrapposizione al decadimento di ciò che sprofonda intorno. Si ringrazia per la collaborazione l’Ufficio Scolastico Provinciale dell’Abruzzo, che ha accolto l’iniziativa promuovendola presso le scuole.
Questi i link per seguire l’evento: Io speriamo che me la cavo di Lina Wertmuller (Italia, 1992) https://youtu.be/0JRRBhcCMd0
Contributo cinematografico di Katiuscia Tomei https://youtu.be/L8x7LPBRCmE

Allmedia Comunicazioni P.I.01986210688 - tel. 3279033474
Testata giornalistica AllNewsAbruzzo.it registrata presso il Tribunale di Pescara al n. 18/2011 dell'8/11/2011 - Iscrizione al Roc n. 22390.
Alcune fotografie potrebbero essere prese dalla rete considerandole di dominio pubblico. I legittimi proprietari, contrari alla pubblicazione, possono contattare la redazione.